Con i consiglieri M5S dello Stadio della Roma «non abbiamo parlato», ma «nessuno è contrario, se c’è una discussione è sulla collocazione, sulla zona. Lì c’è un rischio idrogeologico, dunque c’è una discussione su dove farlo» ma poi «decideranno giunta e sindaco. Nessuno dice di no. Noi diciamo di sì allo stadio, ma da qualche parte che non sia quella, perché c’è un rischio idrogeologico e se poi c’è un’esondazione…». Lo ha detto alle telecamere del Tg2 Beppe Grillo, rientrando all’hotel Forum dopo l’incontro con i consiglieri M5S in Campidoglio.

Il leader del M5S, durante la riunione della maggioranza a 5 Stelle a cui non ha partecipato il Sindaco di Roma Virginia Raggi, ha esortato i consiglieri a continuare ad impegnarsi e lavorare per il bene della città. Grillo è rimasto a Palazzo Senatorio circa tre ore.

«Dopo 5 anni di lavori su un progetto in stato avanzato di approvazione nel rispetto di leggi, regolamenti e delibere, non è in alcun modo ipotizzabile un sito alternativo a Tor Di Valle», hanno detto i proponenti dello stadio della Roma.

James Pallotta, il presidente della Roma, ieri sera ha pubblicato un tweet sul proprio profilo: «Ci aspettiamo un esito decisamente positivo dall’incontro in programma venerdì – recita il testo – In caso contrario, sarebbe una catastrofe per il futuro dell’As Roma, del calcio italiano, della città di Roma e francamente per i futuri investimenti in Italia».

(fonte: ilmessaggero.it)

LASCIA UN COMMENTO