Al termine del match contro il Milan, il tecnico biancoceleste Simone Inzaghi è intervenuto in conferenza stampa dallo Stadio Olimpico. 

Il calcio è questo, c’è rammarico perché abbiamo messo in campo una gara da vincere: il primo tiro del Milan è arrivato al 73’ su punizione. Loro in rosa hanno campioni, se non raddoppi ci sta che Suso riesca a fare gol ma noi eravamo stati bravi a limitato per tutta la gara. Sono a capo di questo gruppo e sono orgoglioso di quanto fatto dai ragazzi, hanno disputato una grande gara, che meritavamo di vincere. Nelle ultime due gare casalinghe abbiamo tirato una cinquantina di volte verso la porta avversaria realizzando un solo gol: questa è la pecca, spiace per i ragazzi. Ci siamo allontanati dall’Olimpico e abbiamo segnato 8 reti tra Inter e Pescara. Il campo ci dice che la gara è finita in parità ma non sempre il risultato è veritiero di quanto visto sul terreno di gioco. Domani analizzeremo le cose buone e quelle meno buone fatte questa sera poi inizieremo a pensare a Empoli.

In occasione del gol di Suso, sul giocatore rossonero c’erano tre difensori in area, avevano paura di commettere fallo: come gli è stato concesso mezzo metro, è stato letale. Questa sera c’era una splendida cornice di pubblico, la gente ci è stata vicina, ci ha incitato, c’è grande rammarico. Avessimo segnato i due-tre gol che meritavamo, non staremmo parlando della rete di Suso. Nelle ultime due sfide casalinghe dovevamo fare qualcosa di più in zona realizzativa. Stiamo offrendo un ottimo calcio, è un piacere vederlo.

Dobbiamo compiere quel saltino che ci manca. Sono felice della prestazione dei miei attaccanti. Ci mancano quei 6-7 punti tra la trasferta contro il Torino, la gara casalinga con il Chievo e quella di oggi: la classifica sarebbe migliore. Intorno a noi, le altre squadre non stanno fallendo un colpo, in un altro campionato saremmo quarti, forse terzi, ma in questa stagione nessuno ci aspetta.

A 5 minuti dalla fine avremmo dovuto buttare via la palla, non perderla: il gol di vantaggio era importantissimo. Analizzeremo con calma e tranquillità la gara, dovremo essere bravi a metterci alle spalle il pareggio che ci sta stretto e ci delude.

Marchetti ha avuto un problema al ginocchio durante il riscaldamento. È andato a fare accertamenti, i legamenti non sono interessati. Domattina sapremo tutto”.

LASCIA UN COMMENTO