di Alessandro DE CAROLIS

In attesa di Roma – Fiorentina che si giocherà Martedì sera, questo week end ha visto il riscatto del Napoli e lo strapotere casalingo della Juventus. Partenopei che momentaneamente salgono al secondo posto, pronti a tifare per la squadra di mister Sosa per un posto diretto in Champions. Un 7-1 netto quello rifilato al Bologna che dà un segnale forte al campionato. Un Napoli che ha voluto dimostrare come quel mezzo passo falso col Palermo sia stato solo un incidente di percorso. Una reazione da grande squadra. Ma ci vuole altro per spaventare una Juventus che dopo la vittoria sull’Inter conferma la sua invulnerabilità casalinga. Lo Juventus Stadium miete vittime da più di un anno, vittoria dopo vittoria. Bianconeri che hanno avuto diverse palle gol, ma un super Handanovic ha tenuto fino alla fine i suoi in partita. Una squadra di leoni quella di Allegri che da l’ennesima conferma di fare un campionato a parte. È incredibile vedere Mandzukic al 92’ rubare palla in difesa dopo uno scatto a tutto campo per riprendere palla a D’Ambrosio. Oppure un Higuain che al 86’ fa uno scatto verso la porta come se fosse fresco e riposato. Nessun’altra squadra riesce a tenere il passo, ma soprattutto tenere testa a questa vera corazzata. E’ un campionato che però ha ancora molto da dire sugli altri piazzamenti. La Roma ora è chiamata ad unaa grande prestazione contro i viola per tentare di riprendersi un 2° posto che vale oro, soprattutto per le casse giallorosse in vista del mercato estivo. Una Roma che riabbraccerà Salah dopo la deludente finale in Coppa d’Africa persa col Camerun. Sarà una partita imprevedibile quella di Martedì, visto che in questa stagione Sousa & Co. hanno alternato partite spettacolari a partite deludenti. È stato il week end anche della Lazio, che finalmente torna alla vittoria e lo fa travolgendo un Pescara allo sbando. La squadra di Mister Inzaghi finalmente concretizza tutte le occasioni da gol avute allontanando così le critiche di uno scarso cinismo sotto porta. Un primo tempo iniziato bene con una fiammata iniziale che regala lo 0-2, ma finito poi nel peggiore dei modi con il sorprendente pareggio degli abruzzesi. Nella ripresa dilaga la Lazio (2-6), ma lo fa soprattutto Marco Parolo con il suo poker d’assi. Se la Lazio si rialza è invece crisi confermata per il Milan. Rossoneri che perdono in casa con la Sampdoria dopo una partita di certo non entusiasmante. Ai blucerchiati basta il rigore di Muriel ed un attento Viviano per portare a casa un’altra vittoria contro una big. Europa League che per ora è nelle mani della Lazio (4°) e dell’Inter che condivide il 5° posto con una spettacolare Atalanta. La Dea vince e convince 2-0 in casa col Cagliari, col solito Papu Gomez che con la sua doppietta continua a far sognare il popolo bergamasco. In zona retrocessione da segnalare lo scontro diretto tra Palermo e Crotone: deciso da Nestorovski al 27’. Una vittoria importantissima per i rosanero che potrebbe riaccendere qualche speranza per una salvezza che ormai pareva disperata. Per il Crotone ora invece la strada si fa veramente dura, vista la sconfitta e il fatto che l’Empoli continua a rosicchiare punti d’oro (1-1 col Torino). Per la squadra di Nicola ora è vietato sbagliare, mentre al Palermo sembra aver fatto bene la cura di Lopez. Il Pescara, infine, sembra destinato ad un epilogo irreversibile.

LASCIA UN COMMENTO