di Gian Luca MIGNOGNA

Pescara-Lazio rappresenta il derby “biancazzurro” per antonomasia, anche se alla fine dello scorso millennio i capitolini hanno deciso di schiarire i propri colori adottando ufficialmente il “biancoceleste”.




La circostanza è talmente vera che anche la rivalità tra le due tifoserie (in verità maggiormente sentita sul fronte pescarese), come tramandano le cronache, va ricondotta proprio ad un episodio “cromatico” avvenuto allo “Stadio Olimpico” a fine anni ’70, allorquando i supporters adriatici non appena giunti nei pressi del Foro Italico si videro loro malgrado “privati” di… sciarpe e bandiere biancazzurre!




PRECEDENTI – Il primo precedente assoluto tra le due squadre risale addirittura al campionato post guerra 1945/46 (misto A/B), che vide i pescaresi prevalere per 1-0. Nel match di ritorno, però, si registrò il risultato più rotondo di sempre: allo “Stadio Nazionale” di Roma, infatti, la Lazio, si impose per 6-0 con un punteggio assolutamente  tennistico. Il primo confronto in Serie A, invece, si giocò nella stagione 1977/78 e gli adriatici ebbero la meglio per 1-0 (Ferro). Nell’attuale campionato Simone Inzaghi & C. l’hanno ampiamente spuntata all’andata, vincendo tra le mura amiche con un perentorio 3-0 firmato Milinkovic, Radu ed Immobile.







L’ultimo precedente allo “Stadio Adriatico” datato 2012/13 si concluse con il medesimo risultato, con Klose autore di una doppietta ed Hernanes che aprì le danze ad inizio partita.





Memorabile lo scontro diretto tra le due squadre risalente al 1992-1993, con il Pescara sconfitto in casa per 2-3 grazie alle splendide reti di Paul Gascoigne (con un meraviglioso slalom stile “Alberto Tomba” seminò il panico nella difesa avverasaria, saltò tutti i difensori avversari e poi collocò la palla nella rete pescarere oramai indifesa), Beppe Signori (pallonetto sull’avversario al limite dell’area e precisissimo sinistro al volo che si insaccò nell’angolino) e Luca Luzardi (ultima e decisiva).




L’ultimo pareggio tra i due club si è verificato nel campionato 1988/89, con la partita di ritorno in terra abbruzzese che terminò a reti inviolate. La vittoria più recente del Pescara in casa, infine, è datata 1979/80: finì 2-0 in virtù delle reti di Prestanti e Chinellato.




STATISTICHE – I precedenti in Serie A giocati allo “Stadio Adriatico” tra Pescara e Lazio sono cinque: il bilancio è in perfetta parità, con le due squadre che hanno vinto 2 volte a testa e pareggiato in un’unica occasione ed i capitolini che possono vantare una rete in più (6-5). Conteggando anche le sei sfide disputate allo “Stadio Olimpico”, lo score totale sale ad undici gare (escluso il campionato misto A/B 1945/46): la Lazio è in vantaggio con 7 vittorie, 2 pareggi e 2 sconfitte, 19 gol fatti e 9 gol subiti. Negli ultimi vent’anni i due club si sono confrontati solo 3 volte (quest’anno all’andata e nella stagione 2012-2013) e sono sempre stati i romani ad avere la meglio, senza concedere nemmeno un gol agli avversari. Nel computo complessivo, infine, occorrerebbe aggiungere i risultati dei quattro campionati cadetti in cui la Lazio ed il Pescara si sono fronteggiati otto volte (4 vittorie laziali, 3 pareggi, 1 vittoria pescarese), come seguitamente riportato.




1980/81: Lazio-Pescara 0-0 / Pescara-Lazio 0-0

1981/82: Lazio-Pescara 1-0 / Pescara-Lazio 1-2

1985/86: Lazio-Pescara 2-1 / Pescara-Lazio 2-0

1986/87: Lazio-Pescara 3-0 / Pescara-Lazio 1-1

LASCIA UN COMMENTO