Bomber leggendario dei Mondiali del 1982 nonché uno dei pochi italiani capaci di vincere il Pallone d’Oro, Paolo Rossi è intervenuto sugli 88.100 di Elle Radio nella trasmissione Laziali on Air, per parlare della prossima sfida che vedrà la Lazio impegnata sul campo della capolista Juventus nel campionato di Serie A.




Che impressione ti ha fatto finora la Lazio di Inzaghi?L’impressione devo dire che è ottima, la Lazio fino a questo punto del campionato è andata oltre le più rosee previsioni. Dal ritiro si erano presentate perplessità che sono state spazzate via, la Lazio gioca un ottimo calcio anche dal punto di vista tattico, il voto da dare ai biancazzurri in questo momento è senz’altro altissimo. Il campionato è ancora lungo e disseminato di ostacoli, ma Inzaghi finora ha fatto praticamente percorso netto, nessuno poteva aspettarsi alla vigilia una Lazio così brillante.




Su Immobile: “Immobile non lo scopriamo certo oggi, è un ragazzo già reduce da alcuni campionati importanti. E’ andato incontro anche a qualche stop ma questo può accadere, soprattutto quando ci si va a confrontare con un ambiente internazionale, dove probabilmente non ha trovato le condizioni giuste per potersi esprimere. Ha trascorso un momento difficile ma alla Lazio ha ritrovato probabilmente le condizioni ambientali di cui necessitava. Una società che crede in lui, ottimi compagni ed un allenatore che l’ha messo in condizioni di dare di nuovo il massimo: se Immobile è al cento per cento dal punto di vista fisico può senz’altro sfruttare le sue doti da attaccante di razza.




Domenica c’è Juventus-Lazio: il momento dei bianconeri è davvero così delicato?Una Juventus che perde quattro partite su venti in campionato non è più un avvenimento usuale. Un po’ di flessione dopo cinque scudetti consecutivi è senz’altro fisiologica, non è facile trovare sempre gli stimoli e a livello di testa forse qualche giocatore sta pagando qualcosa. Quest’anno è sicuramente più umana, anche perché le squadre alle spalle sembrano più competitive e restano a brevissima distanza in classifica. Sicuramente la Juventus ha tutto per riprendere la sua marcia, ma qualche momento di incertezza è stato evidenziato, non c’è dubbio.




La coppia Higuain-Dybala sta deludendo?Devo dire che un po’ sì, probabilmente Dybala ha pagato l’infortunio e la fatica nel ritrovare la piena efficienza fisica. Higuain segna sempre e non credo si possa parlare di delusione, segna moltissimo ed è un acquisto mirato anche per la Champions. Più che in attacco credo che la Juventus abbia perso qualcosa in mezzo al campo: senza Pirlo, Pogba e Vidal il centrocampo dal punto di vista qualitativo ha perso molto. Credo però che se la Juventus si ritroverà sul piano della mentalità non perderà molte altre partite: sicuramente un campionato più umano fa bene al campionato dal punto di vista dello spettacolo, sarà da seguire fino alla fine.




LASCIA UN COMMENTO