di Daniela BONFA’

Il direttore responsabile di Laziostory.it, Fabio Belli, è intervenuto sugli 88.100 di Elle Radio nella trasmissione Laziali on Air per parlare anche di calciomercato, con le trattative in primo piano anche per la Lazio vista la sosta del campionato per le festività natalizie.




Sta circolando una voce su Giaccherini: sarebbe un profilo interessante, non più giovanissimo ma capace di rendere al meglio se motivato opportunamente, agli Europei lo ha dimostrato. Certo il Napoli darebbe una mano a una diretta concorrente, ma trattative di questo tipo si sono viste quando i giocatori non trovano nessuno spazio nei club. Magari la Lazio risolverebbe qualche problema in attacco e non è detto che pedine come Hoedt possano essere inserite: al Napoli interesserebbe rinforzare la difesa, risolto momentaneamente con Pavoletti il problema della prima punta.




Credo che Keita partirà: è passato troppo tempo ed anzi ora si rischia di svalutare un capitale che, viste le cifre che girano sul mercato, la Lazio non sempre è riuscita a valorizzare al meglio per quanto riguarda i suoi giocatori. Se ci sarà cessione credo avverrà a giugno, con De Vrij e Biglia sarà importante decidere subito cosa si vuole fare. Inutile vivere tira e molla stile Hernanes, Candreva e ora Keita che alla fine costringono a cedere il calciatore in fretta senza ottenere un grande beneficio economico. Ad una grande offerta la Lazio non può dire di no, meglio agire subito con decisione e poi investire i proventi anche per alzare il tetto degli ingaggi: se non si supera questo step, non potranno mai arrivare dal mercato giocatori davvero importanti.




LASCIA UN COMMENTO