Al termine del match, il tecnico biancoceleste Simone Inzaghi è intervenuto in conferenza stampa dallo Stadio Giuseppe Meazza di Milano.

Analizzeremo perché abbiamo incassato così tanti gol nei secondi tempi. Stasera mi porto via un primo tempo giocato benissimo, è un peccato per non aver trovato il gol. Dopo la rete di Banega la squadra si è seduta, è una mia responsabilità. Come nel derby, la squadra non ha reagito. Non possiamo permetterci di subire tre gol in 12 minuti. Una grande squadra rimane sempre in partita. Mi dispiace per i ragazzi, per l’ambiente e per i tifosi chiudere l’anno, e arrivare alle festività, con una sconfitta. Cercheremo, però, di ripartire al meglio contro il Crotone alla ripresa.

Corriamo di più nei secondi tempi che nei primi. Questa sfida non deve inficiare sul nostro prosieguo; la squadra matura deve reagire dopo aver subito un gol. Nonostante ciò abbiamo giocato per 55 minuti con grande personalità.

Nelle ultime partite ci capita di non reagire. Cercherò di risolvere questo problema. La stagione per noi resta esaltante e non dobbiamo farci condizionare da questa gara. Vogliamo rimanere nei primi tre posti in classifica, nessuno avrebbe scommesso su di noi ad inizio stagione.

La Lazio è stata grandissima nel primo tempo. Nessuno sa come sarebbe andata se avesse giocato Keita dall’inizio. Abbiamo concesso solo una punizione nei primi 45 minuti, non ricordo una partita a San Siro nella quale il mio portiere è stato inoperoso per 55 minuti.

Eravamo terzi in classifica, ci siamo posti l’obiettivo di tornare in Europa e restiamo ambiziosi. Abbiamo una buona classifica e abbiamo tutte le qualità per mantenerla.

Un allenatore pensa tante cose, ma dopo un primo tempo così buono sarebbe stato deleterio cambiare qualcosa. Tutti stavano dando il massimo. Dopo il gol di Banega siamo usciti dal campo, questo non deve più capitare”.

(fonte: sslazio.it)

LASCIA UN COMMENTO