Il tecnico biancoceleste Simone Inzaghi è intervenuto in conferenza stampa, alla vigilia del match contro la Fiorentina, dalla sala stampa del Centro Sportivo di Formello.




Domani ci aspetta una partita difficile che dovremo cercare di affrontare nel migliore dei modi. I ragazzi sono stati bravissimi; sappiamo cosa voglia dire perdere un derby. Abbiamo analizzato i nostri errori e abbiamo pensato subito alla Samp. Non era facile, ma abbiamo disputato un’ottima gara interpretandola benissimo. Abbiamo fatto due gol ,ma avremmo potuto farne di più. Era anche un campo difficile.

Abbiamo fatto una buona gara. Le prossime due partite saranno fondamentali: saranno determinanti le prossime 72 ore. Faremo altre valutazioni e cambieremo altre cose in base a vari fattori. Non abbiamo parlato dell’Inter perché ora pensiamo solo alla Fiorentina.

Dobbiamo scendere in campo al meglio. Incontreremo due squadre molto forti che hanno perso qualche punto per strada, anche a causa dell’impegno europeo.

Con la società valuteremo il da farsi sul mercato valutando le condizioni dei nostri giocatori. Ci aspettano quattro giorni importantissimi perché dobbiamo chiudere al meglio il nostro girone d’andata.




Penso che Cataldi tornerà dal primo minuto in campo, ma ho ancora un allenamento per scegliere al meglio. Al di là degli interpreti dovremo fare una buona gara, ho provato anche Bastos. Può giocare sia nella difesa a tre, sia come terzino destro. Patric non sta ancora benissimo e, concedendo un turno di riposo a Basta, l’angolano potrebbe scalare sulla fascia.

Bastos ha impressionato tutti. Le formazioni però le decido io in base a ciò che decreta il campo. Chi ha giocato al suo posto ha fatto benissimo. E’ tornato, è stato in panchina perché Wallace ha meritato la mia fiducia, ed ora potrebbe rientrare.

Con le grandi squadre non possiamo permetterci errori che potrebbero essere riparabili con squadre meno forti. Abbiamo perso tre partite a causa di episodi, non abbiamo mai demeritato contro i nostri avversari. Se commettiamo errori individuali in questi match, per noi è più difficile recuperare.




La Fiorentina è una delle squadre che gioca meglio al calcio. Dovremo affrontarla nel migliore dei modi, impedendo loro il palleggio. Abbiamo avuto diversi giorni e la stiamo preparando bene, abbiamo l’obbligo di fare un’ottima gara davanti i nostri tifosi. Il nostro obiettivo era ricreare entusiasmo e rimanere nella zona alta della classifica. A distanza di 16 giornate siamo lì e faremo di tutto per mantenere questa classifica.

Ho giocato tanti derby e so quanto sia difficile smaltire una sconfitta simile. I ragazzi ci tenevano molto alla partita, ma nel calcio può capitare di perdere match simili. Siamo ripartiti bene e ora penseremo partita dopo partita.

Marchetti sta bene, si è allenato regolarmente negli ultimi due giorni e difenderà la nostra porta.

Schierando Bastos ho due opzioni: giocare con la difesa a tre o mettere la difesa a quattro. Per questo sono tranquillo e ho ancora due sedute d’allenamento a disposizione per decidere. Con Lulic in campo, ho diverse opzioni perché quest’ultimo può ricoprire tre ruoli. E’ importantissimo per noi. Lo scorso anno abbiamo affrontato la Fiorentina nell’ultima giornata, i giochi erano già fatti. Partimmo bene, ma poi uscì bene la squadra viola. Meritammo di perdere, anche contro la Juventus a Torino. I viola hanno interpreti diversi rispetto la scorsa stagione, ma hanno il palleggio di sempre. Dovremo esser bravi a non sottovalutare nulla.




Lo scorso anno ho fatto di tutto affinché le cose andassero bene. Sono qui e sono orgoglioso di allenare questa squadra che sta dando molte soddisfazioni ai nostri tifosi. Dobbiamo continuare a lavorare come stiamo facendo da luglio.

Felipe Anderson è pronto a far tutto. Può fare anche la seconda punta, o l’esterno o il quinto d’attacco. In passato ha fatto anche il terzino, ha tante qualità aerobiche da poter fare ciò che vuole. Spero possa far la differenza come ha già fatto in diverse partite. Domani credo si sbloccherà Immobile, non mi preoccupa. Un attaccante deve preoccuparsi quando non ha occasioni. Lui ha preso una traversa contro il Palermo e ha calciato diverse volte contro la Roma e la Sampdoria. A Genoa e a Palermo ha fatto le sue due migliori gare in trasferta. A Torino invece stava facendo una partita normale e si è inventato un gol fantastico. Ha la mia fiducia, quella dello staff e quella dei tifosi.




Biglia è in un ottimo periodo. A Palermo e Genova ha fatto due ottime gare. Fino al 30’ nel derby era stato il migliore in campo. Dopo l’ammonizione non è più stato lo stesso. E’ in crescita e ha fatto tre ottime gare.

Guarderò Juventus-Roma con grandissima attenzione. Sono le prime due forze del campionato e proveremo a trarre indicazioni. Che vinca il migliore e lo sport. Il nostro desiderio è quello di raggiungerle, dobbiamo continuare a crescere guardando in avanti”.

(fonte: sslazio.it)




LASCIA UN COMMENTO