di Gian Luca MIGNOGNA

Babbo Natale Wallace, la miopia di Marchetti ed il pessimo arbitraggio di Banti consegnano il derby alla Roma, che vede cosí consolidarsi il proprio primato cittadino ai danni della compagine laziale.




Il bilancio assoluto delle stracittadine della capitale vede segnatamente prevalere la Roma, sia nel computo complessivo dei derby di campionato (53 vittorie, 57 pareggi, 37 sconfitte) che in quello comprendente anche i matches di Coppa Italia e le amichevoli (68 vittorie, 63 pareggi, 50 sconfitte).
L’esame dei dati storico/statistici, tuttavia, consente di evidenziare con assoluta precisione come i giallorossi siano riusciti ad accumulare tale vantaggio in tre periodi assolutamente circostanziabili: a) quello successivo alla nota fusione del 1927 tra Alba, Roman e Fortitudo, in cui i neonati romanisti poterono contare su una rosa ampissima di calciatori e tra il 1929/30 ed il 1936/37 prevalsero nettamente sugli odiati cugini con un parziale di ben 11 derby vinti a fronte di soli 3 derby persi; b) quello immediatamente successivo all’epopea cragnottiana che vide la Lazio trionfare su tutti i campi nazionali ed internazionali, ma che lasció in ereditá una pesantissima crisi economico/societaria a causa della quale i biancazzurri furono costretti a ridurre drasticamente i propri ranghi ed a subire tra il 2000/01 ed il 2003/04 un inquietante passivo di 6 a 0 negli scontri diretti con gli eterni rivali cittadini; 3) quello successivo al 26 maggio 2013, che se da un lato ha consacrato la Lazio alla storia, dall’altro ha dato il lá ad una serie in cui la Roma dal 2013/14 ad oggi ha prevalso 5 volte senza mai soccombere.
Il derby della capitale, viceversa, non sorride del tutto a Francesco Totti. Con un totale di 15 sconfitte, infatti, il Pupone risulta per distacco il recordman assoluto dei derby persi ed il suo saldo personale resta in rosso (14 vittorie, 15 sconfitte), anche perché ieri Spalletti non ha neanche pensato di concedergli quella passerella finale che avrebbe permesso al capitano giallorosso di portare in positivo il suo score personale.




Un’ultima nota di curiositá. In tutti i reports dei derby di Roma si precisa ognidove che nel bilancio tra i due club romani non sono conteggiati gli incontri amichevoli di 45 minuti: in realtá ne fu disputato soltanto uno, si giocó il 18 agosto 1993 nell’ambito del triangolare Roma-Lazio-Cagliari valevole per il Torneo Dino Viola e lo vinse la Lazio per 1 a 0 con un gol di Beppe Signori.




1 commento

  1. MA TANTO RIOMMERDISTI SETE E LADRONI,COMPRATORI DE ARBITRI E PROVOCATORI RIMARRETE,MA UN BEL PÓ TE PIZZE TRA CAPO E COLLO L’AVETE PRESE IERI DA CATALDI E GLI ALTRI,POI LULJIC 71 VE FÁ MALE EEEEEEÉ??FORSE NUN L’AVETE CAPITO I DERBY SONO FINITI IL 26 MAGGIO 2013 COPPA NFACCIA E PER L’ETERNITÁ A CASA QUESTI COME QUELLO DE IERI SONO E SARANNO PER SEMPRE AMICHEVOLIIIIII…E TRA SCONFITTE VARIE E SCARSI TROFEI,NA BELLA BOTTA VE ARRIVA TRA UN PÓ DE TEMPO CON LO SCUDETTO DELLA SSLAZIO1900 LA SQUADRA E UNICA DELLA CAPITALE CHE HA PORTATO IL CALCIO A ROMA…VOI DA CORROPOLI NOI DIETRO SAN PIETRO PUNTO…A PROPOSITO MANCO QUEST’ANNO ACCHIAPPATE NIENTE FORZAAAA LAZIOOOOOO

LASCIA UN COMMENTO