di Alessandro DE CAROLIS

Palermo-Lazio oggi valeva il passaggio ai Quarti di finale di Coppa Italia verso un suggestivo derby. Una sfida importante quindi per i ragazzi di mister Bonatti ancora carichi per l’importantissima vittoria di sabato contro la Fiorentina.




Il primo tempo inizia in una fase reciproca di studio e di attesa. A sbloccare il risultato è la Lazio al 10’ con una magistrale punizione di Miceli che dai trenta metri pennella una traiettoria imprendibile per Guddo. Al 14’ ci riprovano i biancocelesti con Folorunsho che lancia Al Hassan con astuzia, ma il numero undici non arriva sul pallone e vanifica una buona occasione. Folorunsho che al 18’ prova la conclusione personale ma la traiettoria è imprecisa e Guddo lascia sfilare sul fondo. Il Palermo si fa vivo al 19’ con il colpo di testa di Plescia che non impensierisce Borrelli. Al 25’ occasionissima per il raddoppio laziale ma Al Hassan a tu per tu con Guddo tenta uno scavetto con troppa leziosità e la palla finisce sul fondo. Al 27’ biancocelesti ancora spreconi sotto porta con Portanova e Rezzi che mandano in fumo una ghiotta occasione. Palermo graziato due volte nel giro di due minuti ma che al 28’ e al 31’ si rende pericoloso in area. In entrambe le occasioni è attento Bari con l’aiuto di Portanova a chiudere in extremis entrambe le occasioni. Dopo una partenza a razzo della Lazio ora gli ospiti sembrano voler riprendere fiato, gestire il pallone e il risultato. Al 42’ Portanova fa tutto bene accentrandosi in area avversaria ma poi pecca di egoismo tentando la conclusione invece di servire uno dei tre compagni ben appostati in area. Palla che colpisce l’esterno della rete e occasione vanificata. Al Hassan ci prova al 44’ ma il tiro è troppo centrale per impensierire Guddo che blocca senza problemi. Nel finale di tempo l’ultima occasione è però per i rosanero ma un super Miceli salva i suoi. Finisce così un primo tempo dove l’unica pecca dei biancocelesti è aver mancato più volte il raddoppio.




La ripresa pare iniziare subito a ritmi alti: al 47’ ci prova subito la Lazio con Rezzi ma Guddo è bravo e lesto nell’uscire e a chiudere l’offensiva. Palermo che risponde al 48’ con il tiro di Ze Maria che scalda i guantoni a Borrelli. Occasione per i padroni di casa al 52’ con Di Paola che chiama alla parata l’estremo difensore sulla cui respinta si avventa Ze Maria che spara alto sopra la traversa. Rosanero decisamente agguerriti che ci riprovano al 56’ con il diagonale di Gallo che coglie l’esterno della rete. Da segnalare al 59’ il pregevole sombrero di Portanova su Mazza. Al 66’ sul sinistro di capitan Rossi non arriva alla conclusione Portanova che vanifica tutto.




Palermo che al 76’ va vicino al pareggio con Mazza che non riesce a calciare in porta un velenoso cross che attraversa tutta l’area di rigore. Lazio che sbanda molto nei minuti finali quando i padroni di casa ci riprovano al 82’ con Mazza. Miceli interviene e salva, ma sulla respinta si avventa Galici che svirgola e manda sul fondo la palla del possibile pareggio. Un finale tutto rosanero quando al 86’ Brasile si gira e conclude. Ennesimo rischio che mister Bonatti chiede urlando ai suoi di evitare. Arriva il triplice fischio finale e il gol di Miceli manda la Lazio ai quarti, destinazione derby.




IL TABELLINO

PALERMO-LAZIO 0-1

Marcatori: 10′ Miceli (L)

PALERMO (3-5-2): Guddo; Gallo, Punzi, Maddaloni; Mazza, Silva Marques, Ambro, Gattabria (76′ Pane), Rizzo (67′ Brasile); Di Paola, Plescia (80′ Galici). A disp. Breza, Di Cara, Tarantino, Marinali, Romano, Geraci, Calivà All. Giovanni Bosi

LAZIO (4-3-1-2): Borrelli; Spizzichino, Miceli, Dovidio, Ceka; Folorunsho, Bari, Portanova; Rezzi; Rossi (72′ Bezziccheri), Al-Hassan (62′ Muzzi). A disp. Alia, Spiezio, Petro, Spurio, Cardoselli, Javorcic, Ennali All. Andrea Bonatti

Arbitro: Nicola Cipriani (sez. di Empoli).

Ass.: Pancioni-Berti

NOTE. Recupero: 3′ st.

 




LASCIA UN COMMENTO