di Daniela BONFA’

Il direttore responsabile di Laziostory.it, Fabio Belli, è intervenuto sugli 88.100 di Elle Radio nella trasmissione Laziali on Air per commentare la vittoria biancazzurra a Palermo, nella settimana che poterà alla disputa dell’attesissimo derby di andata:

Allo stadio Barbera si è vista una Lazio finalmente in grado di gestire il risultato, matura e capace di capitalizzare anche un solo gol. Wallace si è confermato una certezza, Milinkovic-Savic, gol a parte, ha giocato forse la sua migliore partita da quando è alla Lazio e Felipe Anderson ha dimostrato di saper giocare con la testa. La palla con cui il brasiliano ha innescato l’azione del gol del vantaggio è stata una delizia, per il resto la diffida non ha assolutamente influito sulla sua prestazione.”

Il derby sarà una gara da affrontare con freddezza a dir poco chirurgica: partita delicatissima, andranno considerati i punti deboli e i punti di forza che negli avversari non mancano in entrambe le misure. Spetterà all’ambiente caricare la partita e trasmettere ai giocatori la maggiore energia possibile, ma da Inzaghi mi aspetto la stessa attenzione nello studiare gli avversari e prendere le adeguate contromisure vista nelle ultime partite.”

Il campionato a venti squadre è strano: siamo cresciuti in un calcio in cui alla quattordicesima giornata le gerarchie erano chiare, l’anno scorso la Juventus ha vinto per distacco dopo che Inter e Napoli si erano contese il titolo d’inverno. La classifica è cortissima, e questo per la Lazio è un bene perché all’orizzonte ci sono posizioni di classifica impensabili alla vigilia di questo campionato, ma può essere un male perché con tanta concorrenza a pochi passi, perdendo il giusto passo ci si potrebbe ritrovare ottavi in un attimo. Servirà grande determinazione, nel derby e fino alla sosta natalizia.

LASCIA UN COMMENTO