Per parlare della grande iniziativa del 4 novembre, il direttore editoriale di laziostory.it Gian Luca Mignogna è intervenuto in mattinata sulle frequenze di Radio Sei nella trasmissione Quelli che hanno portato il Calcio a Roma e nel pomeriggio su Radio Incontro Olympia nel contenitore di Paolo Colantoni e Giorgio Cacialli per svelare nuovi dettagli sull’ormai imminente appuntamento di venerdì prossimo presso il Cimitero monumentale del Verano.

Sarà un appuntamento che riguarderà tutto il mondo Lazio e non solo la Polisportiva. Il 4 novembre è la giornata in cui si commemorano i caduti e la Lazio commemorerà i suoi combattenti della squadra del 1915 che andarono a combattere nella Grande Guerra. Un’iniziativa che non vuole assolutamente forzare la mano in vista della possibile assegnazione dello Scudetto 1915, ma vuole far parte di un lavoro di recupero e valorizzazione del patrimonio storico della Lazio che è ormai iniziato da tempo e che, con la partecipazione di tutti, venerdì potrebbe vivere un’altra giornata particolarmente suggestiva.

L’appuntamento per tutti, istituzioni della Polisportiva, della Lazio calcio, media e tifosi, è per le ore 11.30 a piazzale del Verano, per poi andare a deporre una corona di fiori sulla tomba di Giorgio Bompiani. Una scelta simbolica molto importante: qualche disfattista si è divertito a sottolineare come Bompiani abbia giocato anche nel Roman qualche partita, ma in quel calcio di pionieri era usuale ogni tanto giocare qualche partita con casacche diverse, anche solo per arrivare a undici. La famiglia Bompiani ha una matrice fortissimamente laziale, con il padre che fu anche dirigente della Lazio ed i fratelli di Giorgio, Guglielmo e Valentino, che indossarono tutti la maglia biancazzurra. Per questo la riteniamo una scelta di grande valore, ed invitiamo tutti a partecipare senza mettere inutile zizzania.”

LASCIA UN COMMENTO