Al termine del match vinto contro l’Udinese, Ciro Immobile è intervenuto ai microfoni di Lazio Style Channel, 233 di Sky.

Ho sofferto le ultime due partite senza segnare ma oggi è andata bene. Con l’aiuto dei compagni abbiamo portato a casa una vittoria importantissima. Non avevamo ancora vinto due partite di fila. Mi aspetto sempre tanto dai compagni, conosco le loro qualità e quello che possono dare in campo. Oggi non posso dir nulla a nessuno: Keita, Felipe, Milinkovic, Parolo, i difensori. Tutti hanno giocato benissimo. Anche Patric ha messo in campo un partitone, non lo avevo mai visto. Faccio i complimenti a tutti, il mister ha preparato benissimo la partita e si merita questo successo. L’esultanza sul terzo gol? I tifosi hanno fatto tanti chilometri, si sentivano solo loro questa sera. Volevamo suggellare il tutto con una vittoria. Abbiamo voluto festeggiare con loro. Portafortuna? Quando la squadra gioca unita, mi facilita il lavoro. Quando giochiamo bene e concentrati facciamo paura a tutte le squadre”.

Poi sui video postati su Instagram da sua moglie Jessica: “Avevo la serata libera. Lei ha provato a dissuadermi con film, tv e stare un po’ insieme sul divano ma volevo giocare! C’ha provato in tutti i modi. I videogiochi mi divagano”.

Infine sulla prestazione di Strakosha: “Thomas si è sempre allenato bene, da tranquillità, ha fatto due belle parate. E’ importante che il portiere dia fiducia alla difesa”.

Anche Keita Balde Diao ha commentato il successo biancoceleste e la sua brillante prestazione:

Io sto bene, sono contento per la vittoria, per il gioco e per lo spirito della squadra. Ringrazio Felipe per il secondo assist di fila che mi fa in due gare. Continueremo a lavorare.

Dovevo mettere in difficoltà la difesa facendo superiorità numerica ed essere quindi decisivo. Sono andato ad abbracciare Djordjevic che si stava riscaldando ma alla fine ci siamo abbracciati tutti perché siamo un grande gruppo. Possiamo migliorarci ancora molto.

Abbiamo fatto una grande gara di sacrificio e di lavoro. Si sentiva l’atmosfera giusta e stavamo molto bene. Ora ci sarà la sosta e speriamo di fare bene in casa contro il Bologna”.

Infine, il commento del tecnico Simone Inzaghi: 

Questa sera abbiamo interpretato bene la gara e meritato la vittoria.

Siamo rientrati bene nel secondo tempo sull’1-0 contro una squadra fisica come l’Udinese. Volevamo sfruttare Keita e Felipe Anderson nell’uno contro uno contro Heurtaux e Ali Adnan, inoltre avevamo studiato come aveva giocato la Fiorentina contro di loro schierandosi con una difesa a tre.

Siamo contenti, ci gustiamo questa vittoria per un paio giorni perché ci sarà la sosta poi potremo lavorare con un po’ più di tranquillità in vista del Bologna.

Sassolini? Sono qui da 17 anni. Conosco le critiche: so da dove provengono, quali sono quelle costruttive e quelle prevenute. Lavorare in questo ambiente da tanto tempo mi sta consentendo di sapere cosa fare da quando alleno la Lazio.

L’esordio di Leitner? Non è qualcosa di regalato. Il ragazzo lavora duro, viene da un altro paese, ha alcuni problemi con la lingua. Lunedì era presente all’allenamento facoltativo nonostante non fosse ancora mai stato utilizzato. Questo deve essere lo spirito. Mi riferisco anche a Lombardi, Murgia e Strakosha. Questi ragazzi si stanno meritando tutto ciò per come stanno lavorando”.

LEAVE A REPLY