Al termine del match che ha visto la Lazio Primavera battere lo Spezia, Manolo Portanova è intervenuto ai microfoni di Lazio Style adio 89.3 FM. Queste le dichiarazioni del centrocampista biancoceleste:

Questo primo gol con la Lazio Primavera è stato bellissimo, sono entrato dalla panchina ed era il mio esordio al Fersini. Soprattutto c’era papà sugli spalti. Papà mi dice di stare tranquillo e di dare il massimo.

Sono tifoso sin da piccolo e lui mi ha trasmesso la lazialità. Il mio ruolo preferito è la mezz’ala in un centrocampo a tre. Mi ci trovo bene e mi intendo bene con il mister che mi dà tanti consigli e provo a mettere sempre ciò che mi dice in campo.

Io mi ispiro a papà, è lui il mio modello. Questa Lazio non molla mai e dobbiamo puntare ancora più in alto.

Ora abbiamo al Coppa Italia, ci rifaremo contro il Napoli. Andremo lì per vincere e per continuare bene.

Le mie caratteristiche sono la corsa, il pressing e il colpo di testa. Devo migliorare invece nel ritmo perchè vengo dagli allievi e con il cambio di categoria devo abituarmi ai loro ritmi. Sono a disposizione del mister. Mi sono ambientato bene con Rossi e Folorunsho che mi hanno fatto sentire da subito uno di loro.

Noi se cambiamo modulo facciamo comunque bene. Oggi abbiamo cambiato e dobbiamo continuare a migliorare con questo assetto tattico”.

Anche Irlian Ceka è intervenuto ai microfoni di Lazio Style Radio 89.3 FM:

E’ stata una buona partita, rientravo da un infortunio. Sono soddisfatto, la squadra ha girato bene, siamo partiti forte. Dobbiamo migliorare ancora qualcosa ma va bene così, anche il tecnico è soddisfatto. Stiamo lavorando molto sulla fase difensiva, i progressi si vedono ma non dobbiamo permetterci di prendere gol. Quando affronteremo squadre più forti dovremo fare maggiore attenzione.

Il primo gol ha sbloccato la gara: è stato bravo Rossi ma anche la squadra a servirlo. L’intesa difensiva con Dovidio e Miceli cresce, il mister lavora molto con i movimenti della linea del pacchetto arretrato. Folorunsho e Bari ci danno una grande mano in fase di palleggio e interdizione. Ci affidiamo molto a Rossi ma in squadra ci sono buoni elementi: Ennali, Muzzi e via discorrendo possono darci una grande mano.

Mi sto ambientando. Esordio al Fersini? Giocare in casa ci fa sempre piacere, aspettiamo il Napoli a braccia aperte. Punti di forza? Mi sento a mio agio quando spingo, con la palla tra i piedi. Devo migliorare nella fese difensiva e nella tecnica con il piede debole. Potenzialità di squadra? Siamo partiti bene, speriamo di continuare così. Siamo un gran gruppo e una grande squadra, mi aspettavo un avvio così. La spina dorsale della squadra ci dà una grande mano”.

Infine ha commentato il poker allo Spezia anche il preparatore dei portieri della Lazio Primavera Gianluca Zappalà.

Questa è stata la Lazio più bella, stiamo migliorando ma c’è ancora tanto da fare. Tanti ragazzi sono giovani e sono arrivati da poco. Questa è stata una delle migliori prestazioni.

Abbiamo dimostrato anche contro il Napoli che possiamo giocarcela. E’ un ottima squadra ma siamo stati beffati. Ci faremo trovare più pronti rispetto a quanto abbiamo fatto vedere in campionato.

Stiamo parlando di ragazzi e al di fuori del modulo vorrei evidenziare la personalità che hanno dimostrato. La voglia di vincere e di combattere c’è stata, sono la mia prima preoccupazione al di là del modulo. Hanno mostrato grande personalità.

Alia ha fatto una buona partita, diciamo discreta. Ha avuto qualche sbavatura ma è un 2000 e va lasciato libero di crescere in alcuni momenti anche di sbagliare. Deve fare tesoro dei suoi errori e non ripeterli.

E’ presto per dirlo ma la Lazio ha dato un segnale importante. Veniamo da tre vittorie consecutive, abbiamo delle squadre nel girone che sono davvero forti.

L’asticella deve essere sempre alzata e questo si fa negli allenamenti nei quali si danno accorgimenti ai ragazzi. L’atteggiamento è la cosa fondamentale rispetto alla tattica e alla tecnica.

Bonatti sceglie la propria tattica in base ai giocatori che ha a disposizione e a seconda degli avversari.

Per quanto riguarda i portieri è stata una situazione forzata. Quando tornerà Borrelli sarà a disposizione della Primavera. Un plauso allo staff sanitario che in pochi giorni ha rimesso in sesto Ceka, il quale oggi ha fatto una gara importante.

Ci sono alcuni giocatori fuori ruolo, che all’inizio non ricoprivano questi ruoli. Anche Miceli sta facendo molto bene come centrale. Loro stanno alzando il loro carattere: sono sempre dei leoni e rispecchiano. Non ho dato nessun consiglio a Borrelli perché in prima squadra e sarà gestito da una persona molto competente come Grigioni“.

LASCIA UN COMMENTO