di Giorgio BICOCCHI

E le altre Lazio, quelle che compongono l’universo della più grande Polisportiva d’Europa (ma siamo sicuri che il primato non sia ormai mondiale, per via delle ottanta discipline sportive praticate?) a quali campionati prenderanno parte?

Cominciamo da chi la stagione completerà tra pochi giorni, ovvero la Lazio Baseball, che, proprio sul filo di lana, nella ‘bella‘ contro Lodi, si è guadagnata l’accesso alla finale dei play off per la promozione in Serie B. Ora la serie decisiva, al meglio delle cinque gare, vedrà i biancocelesti opposti ai riminesi del Torre Pedrera, nei prossimi fine settimana di settembre, con la nostra squadra che, finalmente, potrebbe coronare il sogno del passaggio in serie B, da troppo tempo tabù.

La pallanuoto ha ripreso la preparazione in vista dei turni preliminari della Coppa Italia. Prenderà parte, da metà ottobre, alla Serie A1 con l’obiettivo di salvarsi. Stavolta missione più complicata perché la società ha scelto di dare fiducia a diversi giocatori che, lo scorso luglio, hanno conquistato il titolo italiano dell’Under 20. Insomma, a differenza di tante nostre rivali che hanno assemblato compagini ricche di talento ed esperienza, noi abbiamo varato – anche per una situazione economica non floridissima – un gruppo che si fonderà sulla storica ‘vecchia guardia‘ biancoceleste e un nugolo di esordienti. Unico ingaggio il portiere Walshburn, che arriva dalla Roma Nuoto. Basterà per sopravvivere? Speriamo ardentemente di sì. Intento sarebbe il caso, vista la situazione, di affollare il Foro Italico per le gare casalinghe, sostenendo la nostra formazione alle prese, lo avrete intuito, con un torneo davvero infido.

La Lazio Rugby avrà un nuovo coach, Montella. Prenderà parte (prima partita il primo ottobre a Calvisano) al Campionato Eccellenza, giocando, come sempre, le proprie partite interne all’Acquacetosa. Il torneo è composto da dieci squadre, con il meglio del rugby nostrano: le prime quattro, al termine della stagione regolare, disputeranno i play-off scudetto mentre l’ultima formazione retrocederà. La Lazio si giocherà la salvezza con Piacenza, Reggio Emilia, San Donà. Ormai il club del Presidente Biagini è protesa alla cura e alla crescita di uno dei vivai più apprezzati del Centro Italia.

La Lazio Calcio a 5 maschile, dopo essere stata ripescata, ha (ri)guadagnato la serie A, mettendo in atto un mercato aggressivo. Quattordici formazioni ai nastri, le prime otto timbrano l’accesso ai play-off. Chissà se anche la formazione di Mannino non possa stavolta centrarli.

Le ragazze del futsal, invece, saranno tra le grandi protagoniste della Serie A Elite. L’obiettivo è quello di centrare almeno le semifinali-scudetto. Intanto, la Lazio giocherà la Supercoppa contro la formazione Campione d’Italia di Montesilvano, dopo aver sfiorato pochi mesi fa il trionfo in Coppa Italia. Sia la formazione maschile che quella femminile si alleneranno al Palagems di via del Bajardo giocando però le gare di campionato al Palazzetto dello Sport di Fiano Romano.

A marzo riprenderà l’avventura nella massima serie della Lazio American Football, reduce da due eliminazioni nei quarti di finale dei play-off. Sempre ottimo, peraltro, il rendimento anche delle minori biancocelesti in una disciplina che, da sempre, strizza l’occhio ai giovani.

La Pallamano, retrocessa dalla serie A alla Serie A2, giocherà le proprie gare interne al Palaramise di Settecamini. Speranze di rinascita? Il mercato è ancora aperto, vediamo chi arriverà.

La Lazio Pallavolo medita un grande campionato di Serie C, in linea con la storia della Sezione che ha visto la luce nel lontanissimo 1951.

La Lazio Hockey, invece, ha rinunciato – per motivi economici – a prendere parte al campionato di Serie A2, preferendo allineare due formazioni che si sono iscritte ai gironi di Serie B. La Sezione del Presidente Rossi eccelle per la bontà del proprio vivaio: lecito attendersi, dunque, il solito, entusiasmante cammino delle nostre formazioni giovanili, maschili e femminili, nei rispettivi tornei dell’Under 14 e 16.

La Lazio Calcio Femminile, allenata da Beppe Materazzi, torna a giocare in Serie C. Un bel progetto di rinascita per una Sezione che, in un passato non lontanissimo, ha comunque posto in bacheca scudetti e Coppe Italia.

Il Badminton, da ottobre, sarà sempre in Serie A, al pari del Floorball Unihockey. Il Ciclismo (Sezione biancoceleste che già nel 1904 era viva e vitale) si prepara alle gare del calendario di ciclocross e mountain-bike, tipicamente autunnali e invernali. Medesima lunghezza d’onda per la Lazio Sci che allinea un grandissimo prospetto, Allegrini, lo scorso anno straordinario protagonista in quota.

La scherma, disciplina nobile, tanto cara ad un Totem della Lazialità come Giulio Nostini, preparerà lame affilatissime, come è tradizione, vestendo di azzurro tanti nostri ragazzi e ragazze.

Si accinge alla ritrovata Serie A la Lazio Calcio da Tavolo (che in queste ore ha festeggiato il titolo mondiale di Lazzaretti) mentre gli scacchi applaudiranno le prodezze delle nostre interpreti alle Olimpiadi di Baku.

Valerio Taras, nuotatore, rappresenterà la gloriosa Lazio Nuoto alle Paralimpiadi di Rio de Janeiro mentre la Lazio Ginnastica Flaminio è pronta a lasciare il segno nel prossimo Campionato di serie A1 di ritmica. Al pari della Lazio Calcio Gaelico, ambasciatrice biancoceleste in tanti tornei nel Vecchio Continente.

La Lazio Pentathlon Moderno ancora festeggia gli straordinari successi in maglia azzurra di Elena Micheli, soprattutto, e Andrea Ceccucci. Due autentici predestinati, vista anche la giovane età, due grandi vanti per l’intera nostra famiglia.

In brutte acque, al momento, il Basket in Carrozzina ma mica per sua scelta. Latitano gli sponsor e, senza soldi, sembra complicato iscriversi al Campionato di Seconda Divisione. Fino a fine settembre, però, lecito sperare in una inversione di tendenza.

Il Footgolf miete sempre più consensi mentre il Beach Soccer, vice-Campione d’Italia in carica, aspetta l’estate 2017 per suggellare il sogno tricolore. Al pari delle formazioni maschili e femminili di canoa polo, anch’esse in Serie A, alla Lazio Vela, protagonista di tanti impegni del calendario nel Golfo di San Felice e Terracina, e alla Lazio Footvolley che al Mondiale dimostrativo di Rio ha spedito il grande Gatto Graziani, per tutti ‘Gatinho‘.

La Danza Sportiva aspetta nuovi allievi ed allieve per continuare il proprio percorso di crescita (e di risultati agonistici) mentre il Pugilato ha già vestito d’azzurro diversi, promettenti boxeurs (Spada, Cancelli, Zyba, Qamili).

Il bowling proseguirà il proprio percorso al servizio dei disabili, allestendo eventi benefici. Automobilismo e motociclismo saranno a braccetto nell’organizzazione di raduni di auto e moto storiche. L’Escursionismo, la Sezione cara a Fortunato Ballerini, il più lungimirante Presidente della Lazio dei primi del Novecento, tornerà ad organizzare gite da metà settembre.

Mentre il powerlifting della super-campionessa Antonietta Orsini mette nel mirino nuovi successi. In attesa che anche la neo entrata nel Sodalizio, la Lazio Tamburello, esordisca con qualche prodigio.

Questa è la Lazio, queste le sue straordinarie virtù.

LASCIA UN COMMENTO