La Lazio porta in alto l’Italia oltre i confini nazionali, la società capitolina è la prima squadra dello Stivale a partecipare alla kermesse internazionale  ETO U16 CUP 2016 disputata a Győr, in Ungheria. Le giovani aquile classe 2001 allenate da Marco Alboni hanno fatto il loro esordio stagionale oltre i confini nazionali e si sono fatte valere arrivando a disputare la finalissima del torneo conquistando però la medaglia d’argento.

I biancocelesti impegnati dal 26 al 28 agosto hanno fatto un esordio positivo vincendo la prima sfida contro i padroni di casa del Győr 2-0 grazie ai gol di Putti e Del Mastro. Nel secondo match del girone eliminatorio, la squadra capitolina pareggia 1-1 contro gli slovacchi del DAC, va a segno Nicodemo, mentre si torna alla vittoria contro lo Slovan Bratislava vincendo 3-1 grazie alla doppietta di Siclari ed alla rete di Del Mastro. La Lazio termina il girone al primo posto della classifica con ben 7 punti conquistati e stacca il pass per giocare la finalissima contro lo Sparta Praga classificatosi primo nel girone B con 6 punti.

Nella finalissima della 5^ edizione della Eto Cup 2016,  i ragazzi di mister Alboni cedono allo Sparta Praga uscendo sconfitti dal match per 2-0, i biancocelesti ormai allo stremo delle energie fisiche non riescono ad imporsi sugli avversari e si devono accontentare della medaglia d’argento.

Un rientro nella Capitale più che positivo per le giovani aquile classe 2001 di Marco Alboni, un test importante per i biancocelesti ormai prossimi ad iniziare il campionato Under 16.

(foto: www.sslazio.it)

LEAVE A REPLY