di Marco PICCINELLI (foto di © Giandomenico SALE)

LAZIO

Marchetti 6.5: Salva il risultato in un paio di occasioni, con le mani. Con i piedi fa gelare il sangue
Bastos 7: Riesce nell’impresa di contenere gli avamposti juventini e salva più volte la situazione in favore dei suoi
De Vrij 6.5: Sta tornando il De Vrij dei bei tempi: recupera palloni che potevano diventare insidiosi per i biancazzurri
Radu 6: In linea con i suoi compagni di squadra: in fase offensiva non riesce ad essere incisivo
Basta 6: Non commette grandi errori ma la prestazione non è eccellente: non spinge in fase offensiva
Biglia 6: Metronomo del centro campo per tutto il primo tempo, partita senza grandi sbavature ma non riesce a far cambiare passo alla squadra
Parolo 6: Partita discreta nei primi quarantacinque minuti di gioco, nella ripresa è decisamente umbratile
Lukaku 7: Prende palla e mette in difficoltà i bianconeri, fornisce spunti a Immobile, cerca in tutti i modi di rendersi minaccioso, riuscendoci. Al 63′ arriva l’inaspettata sostituzione.
Anderson 5.5: Ottimi spunti nella prima frazione di gioco, tuttavia nella ripresa si riconferma il Felipe Anderson discontinuo della precedente stagione
Immobile 7Ciruzzo prova a dare sostanza all’attacco biancazzurro ma farlo in solitaria è molto difficile, specie contro la Juventus. Milinkovic lo supporta nella ripresa ma non è abbastanza
Lulic 5.5: Giusta la sostituzione: non stava, propriamente, giocando al meglio
Djordjevic 5.5: Assente per la gran parte dei minuti a sua disposizione a seguito della sostituzione con Basta

ALLENATORE

Inzaghi 6.5: La sua Lazio, in campo, si comporta egregiamente, tuttavia solo nel primo tempo: riesce a pungere e soffre quando c’è da soffrire, con la compostezza di una grande. La seconda frazione di gioco non è speculare alla prima e, vuoi per gli errori causati da stanchezza, vuoi per delle imprecisioni – che con la Juventus fanno rima con occasioni regalate -, arriva il gol subìto. Incita e coordina ottimamente i suoi. Unici nei, se così si possono chiamare, la sostituzione di Lukaku e l’arretramento di Anderson quando la squadra è in svantaggio.

JUVENTUS

Buffon 6: Mai impensierito eccessivamente dall’attacco biancazzurro
Barzagli 6.5: La solita sicurezza dei bianconeri, anche dal punto di vista fisico
Benatia 7: Impossibile saltarlo: copre qualsiasi pallone con un’asfissiante presenza in difesa
Chiellini 6.5: Così come i compagni di reparto garantisce granitica solidità alla difesa della Juve
Dani Alves 6.5: Si conferma motivato per questa nuova avventura in bianconero, gioca una partita di sostanza
Khedira 7: Segna a seguito di un errore solare della difesa biancazzurra: la sua presenza è palpabile ed è vitale per gli undici di Allegri
Lemina 6.5: Si aiuta anche con mestiere: è un giovane-vecchio
Asamoah 7: Coordina ottimamente il centrocampo bianconero, recupera palloni e riparte velocemente mettendo a repentaglio i biancazzurri
Alex Sandro 6: Si rimedia un’ammonizione per un fallo di frustrazione, ma buona partita
Mandzukic 6.5: Lotta e sgomita alla vecchia maniera anche se i compagni lo servono poco
Dybala 7: Solita spina nel fianco per qualsiasi squadra: spesso ha costretto la difesa laziale ai raddoppi su di lui
Higuain 6: Entra tra il boato del tifo bianconero: compie il suo dovere da centravanti senza particolari guizzi

ALLENATORE

Allegri 7: Ha a disposizione, in sostanza, una delle rose più forti del campionato e lo dimostra ad ogni partita.

LASCIA UN COMMENTO