di Fabio Belli

Il grande risultato è stato finalmente ottenuto: la petizione su change.org per rendere giustizia alla Lazio del 1915, e portare la Federazione Italiana Gioco Calcio a riconsiderare l’assegnazione del titolo di 100 anni fa, sancendo l’ex aequo tra Genoa e Lazio, ha tagliato il traguardo delle 25.000 firme.
Una vera e propria mobilitazione del popolo laziale che ha abbracciato con entusiasmo l’iniziativa lanciata dall’avvocato Gian Luca Mignogna, e che è ora vicina al traguardo delle trentamila firme che potrebbe regalare lo slancio definitivo al progetto.
Come confermato infatti dallo stesso avvocato Mignogna a lazialita.com, infatti: “Ormai ci siamo, a quota 30000 saranno avviati i contatti con la società! A tal fine proseguono i preparativi per organizzare la sfilata di auto storiche, che per l’appunto verrà denominata ‘Auto storiche, per uno Scudetto storico!’. L’avv. Mignogna prosegue, offrendo anticipazioni sull’evento: “In questi giorni sono state presentate le domande con richiesta di patrocinio protocollate ai Comuni di Castel Gandolfo e Frascati per consentire rispettivamente il raduno e l’arrivo della parata. Siamo in attesa delle decisioni delle autorità comunali, non appena ci saranno comunicheremo la data ufficiale ed i dettagli dell’iniziativa“.
E i riscontri sono arrivati proprio nella giornata di venerdì, con la parata che andrà in scena sabato 26 settembre a partire dalle ore 15 e attraverserà, come si legge su lalaziosiamonoi.it, Castel Gandolfo, Albano, Ariccia, Nemi, Rocca di Papa, Grottaferrata per poi arrivare in quel di Frascati. Il tour è stato organizzato in collaborazione con l’Automotoclub Storico Castelli Romani di Grottaferrata e con l’Auto Club Tuscolo, mentre l’arrivo a Frascati sarà possibile anche grazie all’aiuto del Lazio Club Frascati.
Lo scudetto del 1915 sarebbe un risarcimento per una squadra, come quella laziale di 100 anni fa, che ha versato un tributo di sangue pesantissimo alla Grande Guerra. Dopo il conflitto mondiale e alla ripresa dell’attività calcistica, la Federazione assegnò solo al Genoa lo scudetto del 1915, dimenticando la Lazio: i liguri, campioni del Nord Italia, vennero considerati detentori del titolo senza disputare la finalissima con la formazione regina del Centro-Sud. Un’anomalia che l’iniziativa dell’avvocato Mignogna e della Consulta Biancazzurra stanno tentando di cancellare.

LASCIA UN COMMENTO